Xagena Mappa
Medical Meeting
Pneumobase.it
Mediexplorer.it

Rischio di ipogonadismo in uomini trattati per tumore pediatrico


Il trattamento dei tumori pediatrici potrebbe portare a un aumento del rischio di ipogonadismo, che a sua volta porta a disturbi metabolici e osteoporosi.

Tali complicazioni sono potenzialmente prevenibili.

Un gruppo di Ricercatori del Lund Universisty Hospital in Svezia, ha valutato il rischio di ipogonadismo negli uomini sopravvissuti a tumore in età pediatrica.

Per lo studio è stato selezionato un gruppo di pazienti consecutivi sopravvissuti a tumore pediatrico; 151 di questi ( 38% ) ha accettato di partecipare.
Inoltre, 141 uomini fertili e sani sono stati arruolati come controllo.

Gli odds ratio ( OR ) per ipogonadismo biochimico, definito come livello di testosterone totale inferiore a 10 nmol/litro e/o LH ( ormone luteinizzante ) sopra 10 UI/litro, sono stati calcolati e collegati al tipo di cancro, al trattamento ricevuto e al volume testicolare.

L’ipogonadismo è stato osservato più comunemente nei sopravvissuti a tumore pediatrico che nei controlli ( OR=6.7 ).

Una maggiore presenza di ipogonadismo è stata osservata nei seguenti gruppi di trattamento: chirurgia cerebrale, chemioterapia ( con e senza radioterapia) e irradiazione dei testicoli.

Un basso volume testicolare totale ( inferiore o uguale a 24 ml ) è risultato associato a un maggior rischio di ipogonadismo ( OR=31 ).

In conclusione, gli uomini adulti sopravvissuti a tumore pediatrico sono a rischio di ipogonadismo. ( Xagena2009 )

Romerius P et al, J Clin Endocrinol Metab 2009; 94: 4180-4186


Onco2009 Endo2009 Pedia2009


Indietro