Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Pneumobase.it

Predittori di remissione di iperprolattinemia dopo sospensione nel lungo periodo della terapia con Cabergolina


Percentuali di remissione del 76, 69,5 e del 64,3% sono state riportate nei pazienti con iperprolattinemia non-tumorale, microprolattinoma e macroprolattinoma, rispettivamente, 2-5 anni dopo interruzione del trattamento con Cabergolina ( Dostinex ).

L’obiettivo dei Ricercatori dell’Università Federico II di Napoli è stato quello di determinare la percentuale stimata di recidiva a 24-96 mesi dopo l’interruzione della Cabergolina.

Lo studio osservazionale, prospettico, ha riguardato 221 pazienti con iperprolattinemia ( 173 donne; 27 con iperprolattinemia non-tumorale, 115 con microprolattinoma e 79 con macroprolattinoma ), non trattati in precedenza.

La recidiva di iperprolattinemia è stata del 25.9, 33.9 e del 53.1% nei pazienti, rispettivamente, con iperprolattinemia non-tumorale, microprolattinomi o macroprolattinomi.

E’ stato osservato che il cut-off ottimale dei livelli nadir di prolattina alla sospensione della terapia era di 162 mU/l ( 5.4 microg/l ) e quello del diametro massimo tumorale di 3,1 mm.

I pazienti che hanno raggiunto i livelli nadir minori o uguali a 162 mU/l ed il diametro massimo tumorale minore o uguale a 3,1 mm ( n=111 ) alla sospensione della Cabergolina presentavano una stima secondo Kaplan-Meier di recidiva di iperprolattinemia significativamente più bassa ( 20% ) a 24-96 mesi, rispetto a coloro che non avevano incontrato questi criteri ( n=38; p
I pazienti che hanno raggiunto i livelli nadir di prolattina inferiori o uguali a 162 mU/l ( n=26 ) o diametro massimo tumorale inferiore o uguale a 3,1 mm durante trattamento con Cabergolina, hanno presentato una percentuale di recidiva stimata di iperprolattinemia del 50 e del 56%, rispettivamente.

La remissione persistente di iperprolattinemia, senza alcuna evidenza di ricrescita tumorale dopo 24-96 mesi di interruzione della Cabergolina, è stata osservata nella maggioranza dei pazienti con iperprolattinemia non-tumorale e microprolattinoma, ed in quasi la metà dei pazienti con macroprolattinoma.
I livelli nadir di prolattina e del diametro massimo tumorale alla sospensione della Cabergolina inferiore o uguale a 162 mU/l, ed inferiori o uguali a 3,1 mm, erano in grado di predire la remissione dell’iperprolattinemia nell’80% dei pazienti. ( Xagena2007 )

Colao A et al, Clin Endocrinol 2007; 67: 426-433



Endo2007 Farma2007 Onco2007


Indietro