Xagena Mappa
Medical Meeting
Neurobase.it
XagenaNewsletter

Il diabete mellito di tipo 2 in gravidanza è una condizione grave


I disturbi glicemici sono in genere meno gravi nelle donne incinte con diabete mellito di tipo 2 che in quelle con diabete di tipo 1.
Nonostante ciò, in alcuni studi sono stati riportati esiti perinatali peggiori in donne con diabete mellito di tipo 2 che in quelle con la malattia di tipo 1.

Ricercatori dell’Hospital Mútua de Terrassaha in Spagna, hanno revisionato gli esiti materni e fetali in donne incinte con diabete mellito di tipo 2 rispetto a quelle con diabete di tipo 1.

Sono stati confrontati 4 esiti principali ( malformazioni congenite maggiori, bambini nati morti e mortalità neonatale e perinatale ) e 15 secondari ( 5 materni e 10 fetali ).

Un totale di 33 studi sono stati inclusi nell’analisi.

Le donne con diabete mellito di tipo 2 hanno mostrato più bassi livelli di emoglobina glicata ( HbA1c ) nel corso della gravidanza, ma un rischio più elevato di mortalità perinatale [ odds ratio, OR=1.50 ] senza differenze significative nei tassi di malformazioni congenite maggiori, bambini nati morti e mortalità neonatale.

Per quanto riguarda gli esiti secondari, le donne con diabete mellito di tipo 2 hanno mostrato meno chetoacidosi diabetica ( OR=0.09 ) e tagli cesarei ( OR=0.80 ), senza differenze negli altri esiti.

In conclusione, nonostante un disturbo glicemico più lieve, le donne con diabete mellito di tipo 2 non hanno migliori esiti perinatali di quelle con diabete di tipo 1, ad indicare che il diabete di tipo 2 in gravidanza è una condizione grave. ( Xagena2009 )

Balsells M et al, J Clin Endocrinol Metab 2009; 94: 4284-4291


Gyne2009 Endo2009


Indietro