Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Il DHEA aumenta la libido negli anziani


La secrezione ed i livelli ematici di DHEA (Deidroepiandrosterone) ed il suo estere solfato (DHEAS) si riducono in maniera sensibile con l’età.
Lo studio aveva come obiettivo quello di verificare se la somministrazione dello steroide può compensare il declino fisiologico con l’età.
Il DHEA è disponibile in commercio e viene utilizzato senza ben conoscere i potenziali effetti indesiderati nel tempo.
A 280 persone sane (donne e uomini di età compresa tra 60 e 79 anni) è stato somministrato DHEA (50 mg/die) o placebo, per un anno.
Nessun potenzialmente dannoso accumulo del DHEAS e degli steroidi attivi è stato registrato.
Nonostante la somministrazione di DHEA abbia ristabilito concentrazioni di DHEAS come quelle della nella giovane età, si è osservato un piccolo aumento del testosterone e di estradiolo, particolarmente nelle donne.
Il turnover osseo è migliorato in modo selettivo nelle donne di età superiore ai 70 anni, valutato mediante la tecnica del DEXA. E’ stato osservato anche un aumento significativo dei parametri della libido, ed un miglioramento dello stato della pelle, particolarmente nelle donne , in termini di idratazione, spessore epidermico, produzione di sebo e della pigmentazione. Un numero di indici biologici ha confermato la mancanza di conseguenze dannose della sommnistrazione di 50 mg/die di DHEA in un anno.
Baulieu EE et al, Proc Natl Acad Sci Usa 2000; 97; 4279-4284


Indietro