Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Confronto tra il trattamento con glucocorticoidi per via endovenoso o orale, associato a radioterapia orbitaria nella grave oftalmopatia di Graves


Ottantadue pazienti consecutivi con oftalmopatia di Graves attiva, lieve-moderata, sono stati randomizzati al trattamento con radioterapia combinata con Prednisone per os (dosaggio iniziale di 100 mg/die, sospensione dopo 5 mesi) o MetilPrednisone (inizialmente 15 mg/kg per 4 cicli e successivi 7,5 mg/kg per 4 cicli, ciascun ciclo composto da due infusioni a giorni alterni ad intervalli bisettimanali).
I due gruppi non presentavano differenze per età, peso, durata dell’ipertiroidismo ed oftalmopatia, volume della tiroide.
Entrambi i gruppi dei pazienti erano stati sottoposti a terapia con radioiodio di breve durata prima del trattamento con corticosteroidi.
Il periodo di osservazione è stato di un anno.
E’ stata osservata una significativa riduzione nella proptosi (da 23,2 +/- 3 a 21,6 +/- 1,2 mm nel gruppo trattato con glucorticoidi per via endovenosa; da 23 +/- 1,8 a 21,7 +/- 1,8 mm nel gruppo con glucocorticoidi per os) e nella larghezza delle palpebre ( da 13,3 +/- 2,5 a 11,8 +/- 2,2 mm e da 13,6 +/- 2 a 11,5 +/- 1,9 mm, rispettivamente), con minime differenze tra i due gruppi.
La diplopia è migliorata in modo significativo in entrambi i gruppi ed è scomparsa in 13 su 27 (48,1%) con il MetilPrednisone ed in 12 su 33 (36,4%) con MetilPrednisone per os.
La neuropatia ottica è migliorata in 11 su 14 pazienti con miglioramenti per via endovenosa e solo in 3 su 9 con glucocorticoidi orali.

Marcocci C et al, J Clin Endocrinol Metab 2001; 86: 3562-3567
( Xagena2001 )


Indietro