Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Ematobase.it

Associazione tra funzione tiroidea materna e rischio di ipertensione gestazionale e pre-eclampsia


Un'adeguata funzione tiroidea materna è importante per una gravidanza senza complicazioni.
Sebbene numerosi studi osservazionali abbiano valutato l'associazione tra disfunzione tiroidea e disturbi ipertensivi della gravidanza, i metodi e le definizioni delle anomalie nei test di funzionalità tiroidea sono stati eterogenei e i risultati contrastanti.

È stata esaminata l'associazione tra anomalie nei test di funzionalità tiroidea e rischio di ipertensione gestazionale e pre-eclampsia.

In una revisione sistematica e meta-analisi dei dati dei singoli partecipanti, sono stati cercati studi di coorte prospettici con dati sulle concentrazioni materne di ormone tireostimolante ( TSH ), tiroxina libera ( FT4 ), anticorpi anti-perossidasi tiroidea ( TPO ), singolarmente o in associazione, nonché su ipertensione gestazionale, pre-eclampsia o entrambi.

Sono state escluse le partecipanti che avevano una malattia tiroidea preesistente o una gravidanza multifetale o stavano assumendo farmaci che influenzano la funzione tiroidea.

Gli esiti primari erano ipertensione gestazionale e pre-eclampsia.
I dati dei singoli partecipanti sono stati analizzati utilizzando modelli di regressione logistica a effetti misti aggiustati per età materna, indice di massa corporea ( BMI ), fumo, parità, etnia ed età gestazionale al prelievo di sangue.

Sono stati identificati 1.539 studi pubblicati, di cui 33 coorti hanno soddisfatto i criteri di inclusione e 19 coorti sono state incluse dopo che gli autori hanno accettato di partecipare.
La popolazione di studio comprendeva 46.528 donne in gravidanza, di cui 39.826 ( 85.6% ) avevano dati sufficienti ( concentrazioni di TSH e FT4 e stato degli anticorpi anti-TPO ) per essere classificate in base al loro stato di funzionalità tiroidea.

Di queste donne, 1.275 ( 3.2% ) avevano ipotiroidismo subclinico, 933 ( 2.3% ) avevano ipotiroidismo isolato, 619 ( 1.6% ) avevano ipertiroidismo subclinico e 337 ( 0.8% ) avevano ipertiroidismo conclamato.
Rispetto all'eutiroidismo, l'ipotiroidismo subclinico è stato associato a un rischio più elevato di pre-eclampsia ( 2.1% vs 3.6%; odds ratio, OR=1.53 ).

L'ipertiroidismo subclinico, l'ipotiroxinemia isolata o la positività agli anticorpi anti-TPO non sono stati associati a ipertensione gestazionale o pre-eclampsia.
Nelle analisi continue, sia una concentrazione di TSH più alta che una più bassa sono state associate a un rischio più elevato di pre-eclampsia ( P=0.0001 ).
Le concentrazioni di FT4 non sono state associate agli esiti misurati.

Rispetto all'eutiroidismo, l'ipotiroidismo subclinico durante la gravidanza è stato associato a un rischio più elevato di pre-eclampsia.
C'è stata un'associazione a forma di U di TSH con pre-eclampsia.

Questi risultati quantificano i rischi di ipertensione gestazionale o pre-eclampsia nelle donne con anomalie dei test di funzionalità tiroidea, aggiungendosi all'insieme delle prove sul rischio di esiti avversi materni e fetali della disfunzione tiroidea durante la gravidanza.

Questi risultati hanno potenziali implicazioni per la definizione dell'obiettivo di trattamento ottimale nelle donne trattate con Levotiroxina durante la gravidanza, che deve essere valutato in futuri studi interventistici. ( Xagena2022 )

Toloza FJK et al, Lancet Diabetes & Endocrinology 2022; 10: 243-252

Cardio2022 Gyne2022 Endo2022



Indietro