Xagena Mappa
Medical Meeting
Ematobase.it
XagenaNewsletter

Anticorpi anti-tiroide materni associati a fattori di rischio cardiometabolico nei bambini all'età di 16 anni


Sono stati determinati gli effetti della disfunzione tiroidea materna o anticorpi tiroidei durante la gravidanza sui fattori di rischio cardiometabolico nei bambini.

Lo studio di coorte prospettico basato sulla popolazione Northern Finland Birth Cohort 1986 ha incluso tutte le gravidanze avvenute entro un anno nell'area in esame.
I campioni di siero materno sono stati raccolti prima della 20a settimana di gestazione e analizzati per tireotropina, T4 libero, anticorpi anti-perossidasi tiroidea ( TPO-Ab ) e anticorpi anti-tireoglobulina ( Tg-Ab ).

I fattori di rischio cardiometabolico nei bambini all'età di 16 anni sono stati valutati tramite prelievo di sangue ed esame clinico.
I dati erano disponibili per 3.229 fino a 4.176 coppie madre-figlio.

Sono stati misurati circonferenza vita, pressione arteriosa, livelli di lipidi e lipoproteine ​​e resistenza all'insulina.
Sono stati calcolati gli odds ratio ( OR ) di fattori di rischio cardiometabolico nei bambini con e senza madri con disfunzione tiroidea o anticorpi.

I bambini di madri TPO-Ab-positive presentavano più alta probabilità di avere sindrome metabolica ( OR, 2.57 ) e circonferenza vita indicativa di sindrome metabolica ( OR 1.69 ).
Avevano anche maggiore probabilità di essere in sovrappeso o obesi ( OR, 1.56 ).

La disfunzione tiroidea materna o la positività a Tg-Ab non è stata associata a fattori di rischio cardiometabolico nei bambini.

In conclusione, la sindrome metabolica, la maggiore circonferenza vita e il più alto indice di massa corporea erano più frequenti nei bambini di madri TPO-Ab-positive, indicando un profilo di salute cardiovascolare avverso. ( Xagena2017 )

Heikkinen AL et al, Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism 2017; 102: 4184-4190

Endo2017 Cardio2017 Pedia2017



Indietro